domenica 19 giugno 2016

"SCONFINARE A LAMPEDUSA"

Si è conclusa, con un incontro all'Archivio Storico Lampedusa, la settimana di residenza letteraria "Sconfinare a Lampedusa".


"Cinque scrittori, per sette giorni sull'isola, hanno esercitato il dono dello sguardo e dell'immaginazione su questo territorio, sulla sua storia, sulle sue sfide quotidiane, sul suo presente complicato e sul suo futuro tutto da scrivere, alla ricerca di storie possibili e di una nuova poetica delle migrazioni letterarie, nella consapevolezza che il mondo oggi è fatto di trame, interconnessioni, destini comuni, narrazioni che hanno bisogno di uno sguardo profondo, di un'immaginazione potente e di parole capaci di far diventare tutto ciò sentimento condiviso, coscienza collettiva".
Gli autori - Davide Camarrone, Davide Enia, Melania Mazzucco, Evelina Santangelo e Hamid Ziarati, insieme a Loredana Lipperini - hanno dato vita ad un'antologia di racconti e hanno incontrato, nel corso della settimana, cittadini, migranti e turisti.

venerdì 3 giugno 2016

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA A LAMPEDUSA


In questi ultimi anni Lampedusa è al centro dell’attenzione mondiale: nel 2013 la visita di Papa Francesco, oggi, 3 giugno 2016, per la prima volta un presidente della Repubblica Italiana ha messo piede sulla nostra isola. Un segno di grande attenzione per il popolo lampedusano.

“L’isola, al centro di un processo culturale e sociale inarrestabile, vive con grande fermento l’arrivo di Mattarella, che la suggella protagonista al centro del Mediterraneo, premiandola per l’accoglienza e la ricchezza umana, rendendola luogo simbolo del dialogo e della fiducia” (dal comunicato stampa del Comune di Lampedusa e Linosa). 

giovedì 2 giugno 2016

CI SIAMO. DOMANI APRE IL MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE PELAGIE


Dopo anni di attesa da domani Lampedusa avrà il suo Museo Archeologico. Un grande passo in avanti per la valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e culturale della nostra isola.
Il Museo ospiterà fino ad ottobre opere provenienti da vari Paesi del Mediterraneo a sottolineare il ruolo svolto da Lampedusa nei secoli: luogo di incontro e di scambi, porto della salvezza, confine naturale e punto di contatto tra continenti.

martedì 19 aprile 2016

A MARE NON SI COSTRUISCONO MURI MA PONTI


Non mancano occasioni alla nostra associazione per dare un piccolo contributo di solidarietà e di attenzione. In questi giorni alcuni ragazzi della Guinea francese, ospiti a Lampedusa da qualche settimana, frequentano la nostra sede dove possono collegarsi con i loro parenti e amici lontani.
Dai loro racconti abbiamo saputo che in Libia sono stati derubati dei loro cellulari e dei pochi soldi che avevano. Alcuni ci hanno chiesto di insegnare loro qualche parola di italiano e lo stiamo facendo volentieri perché crediamo che questo sia il primo passo per la loro integrazione.

venerdì 8 aprile 2016

GLI STUDENTI DEL LICEO "MORGAGNI" DI ROMA IN VISITA ALL'ARCHIVIO STORICO LAMPEDUSA

Anche quest'anno "VIAGGI SOLIDALI" ha scelto Lampedusa come meta di turismo responsabile e legato alla solidarietà. La nostra associazione ha ospitato il primo gruppo del Liceo Scientifico "Morgagni" di Roma per una presentazione della storia dell'isola.




mercoledì 30 marzo 2016

AGGIORNAMENTO SULLA MISSIONE ARCHEOLOGICA DELL'ESTATE 2015

I soci dell'Archivio Storico Lampedusa, gli appassionati, gli sponsor e i generosi volontari che hanno collaborato alla preparazione e contribuito al buon esito della Missione Archeologica del Giugno 2015 realizzata attraverso la convenzione tra la nostra Associazione e la Soprintendenza del Mare attendevano da mesi qualche aggiornamento sui risultati della stessa. Come già ricordato nel corso della missione il personale della Soprintendenza ha filmato e fotografato le strutture sommerse da noi segnalate come tracce di una necropoli preistorica risalente al 4000 A.C.
Abbiamo avuto modo di ottenere conferma circa quanto segue dal prof. Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare della Regione Sicilia:
1. La Soprintendenza del Mare ritiene necessario effettuare un supplemento d'indagine prima di esprimersi sull'origine antropica delle strutture osservate, per le quali rimangono dei dubbi da chiarire.
2. Verrà realizzata una nuova missione esplorativa più breve e mirata che coinvolgerà  un esperto geologo subacqueo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia con esperienza nei rilievi geologici che spesso accompagnano la moderna archeologia subacquea, questi sarà incaricato di formulare  un'opinione circa la morfologia e la genesi geologica dell'ambiente sommerso in cui si trovano le strutture per aiutare a determinarne l'origine antropica o naturale . La data di questa missione non è ancora stata fissata, auspicabilmente dovrebbe essere svolta nel corso dell'anno.
3. Insieme all'analisi geologica si cercherà di prendere visione dei reperti trovati nella necropoli sommersa e consegnati alla Guardia di Finanza da parte di un nostro socio. Tali reperti oggi si trovano presso il deposito  della Soprintendenza di Agrigento in via Roma a Lampedusa.  Nell'estate 2015 non è stato possibile esaminare tali reperti da parte del personale della Soprintendenza del Mare perché sfortunatamente non era presente sull'isola il custode della chiave di accesso a questo deposito.
Non possiamo che condividere l'approccio prudente e rigoroso della Soprintendenza del Mare e siamo certi che i supplementi d'indagine prossimi venturi aiuteranno a meglio definire la scoperta, confermandola in toto, in parte o anche smentendola se fosse necessario.
Infine, il professor Tusa ci ha comunicato che verrà data la possibilità al nostro socio Diego Ratti di pubblicare un articolo sulla preistoria di Lampedusa sulla prestigiosa rivista scientifica "Sicilia Archeologica" in uscita a giugno.  In questo articolo verrà trattata anche la necropoli sommersa dando così modo alla comunità scientifica internazionale di avere maggiori informazioni su questa potenziale scoperta. Si tratterà del primo articolo sulla preistoria di Lampedusa pubblicato su una rivista scientifica dopo oltre 20 anni dall'ultimo. Per la nostra Associazione una bella soddisfazione che premia gli sforzi sostenuti per la valorizzazione del patrimonio archeologico di Lampedusa  e la costante azione di divulgazione che da anni porta avanti tra molte difficoltà.  
Sarà nostra cura mantenere aggiornato il sito circa i prossimi sviluppi.



domenica 7 febbraio 2016

LAMPEDUSA: IL FASCINO DEI TEMPI PASSATI


La nostra associazione ha raccolto e custodisce migliaia di immagini che testimoniano i profondi cambiamenti avvenuti nell'isola nel corso di oltre un secolo.
Le foto più belle sono state raccolte in questo album per consegnarle alle nuove generazioni.
Anteprima